Alla scoperta dei beni archeologici della provincia. È in estrema sintesi l’obiettivo di Varese4U Archeo che martedì mattina, 16 aprile, è stato presentato a enti pubblici e associazioni del territorio

Naturale evoluzione di Varese4U, il progetto nato nel 2016 per valorizzare i quattro beni Unesco del varesotto (Isolino Virginia, Bodio Centrale e il Sabbione, Sacro Monte di Varese, Area archeologica di Castelseprio con il Monastero di Torba, il monte San Giorgio), il nuovo progetto Varese4U Archeo è stato presentato questa mattina, martedì 16 aprile 2019, presso il centro espositivo del Sacro Monte.

All’evento erano presenti, oltre ai partner beneficiari, anche il sindaco di Varese Davide Galimberti, l’assessore alla cultura Roberto Cecchi, il responsabile marketing territoriale e turismo della Camera di Commercio Enrico Argentiero, la conservatrice dei musei civici di Varese Barbara Cermesoni, il funzionario della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia Daniela Locatelli, il sindaco di Besano Leslie Giovanni Mulas, gli assessori Martino Rosso e Cristina Luoni rispettivamente dei comuni di Cairate e Arsago Seprio e altri personaggi di spicco legati al territorio.

«Molte delle iniziative proposte vanno a individuare le peculiarità del territorio – sottolinea Galimberti – I contenuti del progetto hanno quell’obiettivo e da parte del Comune ci sarà a più totale disponibilità a collaborare.»

D’altra parte, come tiene a precisare Roberto Cecchi, «Abbiamo investito tantissimo in cultura, in particolare modo per riprendere gli scavi all’Isolino Virginia

A intervenire subito dopo è Enrico Argentiero: «Dobbiamo dare la possibilità alle bellezze del territorio di uscire dai nostri confini

Cos’è Varese4U Archeo

Si tratta di un’iniziativa nata con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio archeologico distribuito sul territorio di Varese e provincia e promuovere, di conseguenza, le attività turistiche e culturali ad esso collegate.

Nel progetto, oltre ai siti Unesco presenti in provincia di Varese, già protagonisti con Varese4U, saranno coinvolti anche il Monastero di Cairate, la Necropoli Longobarda di Arsago Seprio, l’area archeologica Monsorino di Golasecca e l’area archeologica di Angera.

Partner dell’iniziativa dieci soggetti privati che faranno capo alla Varese Web Srl, società editrice di VareseNews. Tra questi Hagam, Navigazione Interna, FAI – Fondo Ambiente Italiano, Centro Gulliver, Archeologistics, Morandi Tour, Multimedia News, Kingstrom, Art Stories.

Gli aggiornamenti sulle iniziative proposte sul sito e sui canali social FacebookInstagramTwitter e Youtube.