L’area Archeologica Monsorino di Golasecca

L’area archeologica, di proprietà statale dal 2001, è inserita nel Parco del Ticino e rappresenta la più importante testimonianza monumentale nell’Italia nord-occidentale della cultura di Golasecca.
Individuata per la prima volta nel XIX secolo, l’area fu oggetto di scavi sistematici dalla fine dell’800. Al suo interno sono visibili strutture funerarie circolari e rettangolari di VIII-VII a.C.
I corredi rinvenuti quali ceramiche, oggetti in bronzo e ferro, oltre a diversi altri reperti sono esposti al Civico Museo Archeologico di Sesto Calende e al Museo della Società gallaratese per gli Studi Patri.

Materiali

  • Scarica l’ebook (presto disponibile)

  • Scarica le mappe in formato pdf (presto disponibile)

Visita l’area Archeologica Monsorino di Golasecca con Varese4U

Informazione pratiche

Gallery

Otmar Geiss
Otmar Geiss
10:23 15 Aug 19
L'area archeologica del Monsorino include una serie di tombe della civiltà di Golasecca. L'area non è purtroppo tenuta molto bene. La si raggiunge con un sentiero che parte da Golasecca sotto il ponte dell'autostrada vicino al campeggio. Un MUST assoluto per chi si interessa all'argomento. Consiglio la visita al museo civico di Sesto Calende per informazioni più approfondite sull'argomento.leggi di più
Manuel Spatola
Manuel Spatola
09:06 05 Aug 19
Ideale per brevi passeggiate e una piccola curiosità in mezzo al bosco, ovvero la necropoli.
Marisa Bottini
Marisa Bottini
15:55 31 Jul 19
Il sito è molto suggestivo, purtroppo il sentiero e il luogo sono lasciati a se stessi. All'ingresso del sentiero la tettoia in legno con la mappa è divelta e lasciata a faccia in giù nella vegetazione. I pannelli informativi all'interno della necropoli sono rovinati, uno completamente illeggibile. Il sentiero è lasciato all'incuria. Il tutto rende poco godibile un sito archeologico molto interessante.leggi di più
Alessandro Giorgio Vesentini
Alessandro Giorgio Vesentini
20:49 25 May 19
Interessantissimo
Vito Antonio Polito
Vito Antonio Polito
07:10 12 Feb 19
Seguite il sentiero che parte da viale Europa nel punto in cui incrocia la ciclabile del lungo fiume, all'altezza del cavalcavia dell'A8. Oppure, se voleye partire dall'alto (Monte Gragliasco) partite da via Cesare Battisti incrocio con via Petrarca. Il sentiero è segnalato in entrambi i casi da un cartello del Parco del Ticino posto all'ingresso e da segnaletica gialla 'Pro Loco Itinerario Archeologico' lungo il sentiero E1.leggi di più
Guarda tutte le recensioni